Luxottica integra l'assegno ai dipendenti in cassa: stipendio al 100% - Notizie e approfondimenti sul mondo del lavoro

Luxottica integra l’assegno ai dipendenti in cassa: stipendio al 100%

(foto luxottica.com)

Tra le iniziative contro la pandemia anche 500 euro al mese in welfare per chi lavora nelle sedi. E come segno di solidarietà i dirigenti si tagliano lo stipendio durante l’emergenza

Per infondere sicurezza alle persone e rinforzare il senso di appartenenza all’azienda, Luxottica ha attivato delle iniziative a sostegno dei dipendenti, in accordo con il sindacato, durante il periodo di crisi provocata dalla pandemia di coronavirus. 

Dalla busta paga al 100% per chi è in cassa integrazione, a un contributo welfare di 500 euro per chi lavora, fino alla decisione dei dirigenti di ridursi lo stipendio del 50% per il periodo dell’emergenza. 

Oltre a ciò, dal fronte organizzativo, si prospetta l’idea di ridurre a una settimana le ferie d’agosto dei dipendenti in ottica di una ripresa delle attività.

L’AZIENDA INTEGRA LA CASSA INTEGRAZIONE: BUSTA PAGA AL 100% PER I DIPENDENTI SOSPESI

Grazie a un’integrazione dell’azienda, i dipendenti sospesi a causa dell’emergenza, che dovranno accedere alla cassa integrazione, riceveranno un contributo economico che andrà a sommarsi all’assegno di cassa, così che percepiscano lo stipendio netto al 100%.

WELFARE: 500 EURO A CHI LAVORA NELLE SEDI

I dipendenti che saranno invece al lavoro nelle sedi del gruppo in Italia, durante il periodo della cassa integrazione, riceveranno un contributo welfare di 500 euro netti mensili. Tale contributo, calcolato sulle giornate lavorate, consisterà in beni e servizi «a sostegno delle esigenze sociali e assistenziali dei singoli».

I MANAGER SI TAGLIANO LO STIPENDIO

Per la durata del periodo di emergenza, come segno di solidarietà verso i dipendenti del gruppo, i dirigenti si ridurranno lo stipendio, in linea con l’autoriduzione del 50% del compenso dell’Amministratore Delegato del Gruppo Francesco Milleri.

PERIODO DI CHIUSURA AZIENDALE RIDOTTO AD AGOSTO

L’azienda ha comunicato di voler ridurre il periodo di chiusura collettiva di agosto da 3 a 1 settimana, quella di Ferragosto, per dare una spinta importante alla ripresa delle attività, cercando di recuperare la produttività persa. Nonostante ciò i dipendenti avranno comunque la possibilità di fare due settimane di ferie, più una terza da programmare in base alle “condizioni organizzative”.

PREMIO DI RISULTATO

In ottica del calcolo del premio di risultato annuale, Luxottica e il sindacato hanno confermato la volontà, si legge in un comunicato aziendale, «di estendere per tutto il periodo della cassa integrazione lo scomputo delle assenze per malattia certificata delle alte e basse vie respiratorie, con sintomatologia riconducibile a Covid-19».

La tua opinione ci sta a cuore. Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Contattaci.

Articoli correlati

Ultimi articoli