Come scegliere una sedia da ufficio valida

Postura corretta in ufficio

(foto Shutterstock)

La postura corretta in ufficio è fondamentale per evitare il mal di schiena e altri disturbi muscolo-scheletrici. Consigli per scegliere una buona sedia

Le sedie da ufficio sono un elemento essenziale per il comfort e la salute dei lavoratori che trascorrono molte ore seduti davanti a un computer. Una cattiva postura, infatti, può portare ai classici dolori muscolo-scheletrici noti come mal di schiena e torcicollo, che possono risultare fastidiosi e, talvolta, invalidanti.

Ecco qualche consiglio per scegliere una sedia ottimale, per selezionare altri dispositivi utili e in generale per adottare una postura corretta a lavoro.

La sedia: altezze regolabili e materiali di qualità

Le migliori sedie da ufficio sono quelle che offrono un buon supporto lombare e una seduta comoda e regolabile. In particolare, è importante che la sedia sia regolabile in altezza, in modo da poterla adattare alla propria altezza e alla scrivania.

Le sedie ergonomiche sono particolarmente consigliate per chi trascorre molte ore seduto, in quanto offrono una maggiore comodità e supporto alla schiena. Esistono anche sedie con braccioli regolabili e schienale reclinabile, che consentono di assumere posizioni più comode durante il lavoro.

Un altro aspetto da considerare è il materiale di costruzione della sedia, che deve sempre essere di alta qualità.

Per quanto riguarda nel dettaglio la finitura, le sedie in tessuto sono generalmente più confortevoli, ma possono essere meno resistenti nel tempo. Al contrario, le sedie in pelle o in altri materiali sintetici sono più resistenti, ma possono essere meno confortevoli.

Inoltre, è importante scegliere una sedia con ruote, in modo da poter spostare facilmente la sedia e cambiare posizione durante il lavoro.

Altri dispositivi che aiutano a mantenere una postura corretta

La sedia è certamente il più importante tra gli elementi che collaborano alla nostra comodità in ufficio. Esistono tuttavia numerosi altri dispositivi che possono fare la differenza. Vediamone alcuni.

I mouse ergonomici per ufficio, ad esempio, sono progettati per adattarsi alle diverse dimensioni e forme delle mani, evitando di costringere i muscoli a mantenere posizioni innaturali.

Esistono anche i mouse verticali, molto usati dai grafici. Il cambiamento all’inizio si percepisce maggiormente, perché la posizione della mano è diversa rispetto a quella che si adotta con il mouse tradizionale, ma una volta che ci si è abituati il miglioramento è sensibile.

Anche un cuscino ergonomico per la sedia da ufficio può aiutare a sostenere la colonna vertebrale e a regolare la traspirazione, facendo sì che la colonna vertebrale aderisca sempre alla spalliera e riducendo, così, la compressione lombare.

Un poggia-polsi infine può essere utile per far riposare gli avambracci durante sessioni di digitazione prolungate, prevenendo tendiniti e sindrome del tunnel carpale. Questo sostegno è particolarmente indicato per chi usa scrivere molto a lungo.

5 consigli per prevenire il mal di schiena

Avere a disposizione una buona sedia da ufficio e altri dispositivi tra quelli elencati sopra è un passo indispensabile per il nostro benessere, ma ci sono poi una serie di piccoli accorgimenti pratici che ci permettono di mantenere una posizione corretta e salutare.

  1. È bene sedersi nel modo giusto: assicurarsi che i piedi tocchino comodamente il pavimento e che le ginocchia siano allo stesso livello, o leggermente più basso, dei fianchi.
  2. Posizionare il monitor alla giusta altezza, in modo che lo sguardo sia allineato con la parte superiore dello schermo.
  3. Mantenere le spalle rilassate e la schiena dritta, evitando di inclinarsi troppo in avanti o di chinarsi verso il computer.
  4. Fare pause regolari per alzarsi e muoversi, camminare un po’ e stiracchiarsi.
  5. Utilizzare una buona illuminazione per evitare lo sforzo visivo eccessivo.

 

Leggi anche:

Come comfort e design favoriscono il benessere di chi lavora

7 accessori hi-tech per ufficio a cui non si può rinunciare

Articoli correlati

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Dato che siete in moltissimi a scriverci, non tutti riceveranno una risposta personalizzata ai propri quesiti. Ogni mese, però, sceglieremo un intervento a cui daremo seguito direttamente sul nostro sito: aspettiamo il tuo contributo!

Articoli correlati

Ultimi articoli