Clubhouse Agenda2030, il welfare aziendale in epoca Covid-19 raccontato da Edenred

Emanuela Amoroso - Key Account Manager di Easy Welfare Edenred

(In foto Emanuela Amoroso, Key Account Manager di Easy Welfare Edenred, e Barbara Peressoni, consulente WI LEGAL)

Come ha inciso il welfare aziendale nella vita delle persone, durante l’emergenza sanitaria? Risponde Emanuela Amoroso, Key Account Manager di Easy Welfare Edenred, nel Clubhouse di Agenda2030 SHR

Capire come il welfare aziendale abbia reagito nel contesto della pandemia, in che modo si sia rapportato all’emergenza, e individuare quali saranno i trend del prossimo futuro. Questo il tema del Clubhouse di Agenda2030 SHR, che ha avuto come protagonista l’esperienza di Emanuela Amoroso, Key Account Manager di Easy Welfare Edenred.

Il valore sociale del Welfare aziendale

I dati dell’Osservatorio Edenred sono stati raccolti analizzando un bacino di 500.000 utenti, per un totale di 3.000 imprese. Evidenziano l’importanza del welfare nel people care, e quanto esso abbia inciso nelle scelte delle persone durante la pandemia: «Nel contesto dell’emergenza il welfare ha giocato un ruolo sociale importante – ha spiegato Emanuela Amoroso, Key Account Manager di Easy Welfare Edenred –. Dai dati del nostro Osservatorio, emerge come la macrocategoria legata a istruzione, previdenza e sanità, abbia rappresentato il 50% delle scelte complessive fatte dalle persone all’interno del portale welfare.

Un altro aspetto rilevante è il contributo che il welfare ha dato alla spinta al digitale: nel corso dell’ultimo anno e mezzo abbiamo accelerato il processo di digitalizzazione di tutte le nostre soluzioni ed oggi i nostri strumenti sono in grado di semplificare le attività quotidiane rispondendo alle nuove esigenze emerse e rendendo più immediato l’accesso ai nostri servizi».

Successo dei corsi online per formazione professionale e tempo libero

Durante il periodo di lockdown si è verificato un aumento dell’attenzione verso il mondo digitale, anche per ciò che riguarda la formazione e il tempo libero: «Sicuramente si registra una crescita ed evoluzione verso il digitale –, prosegue Emanuela Amoroso –. Sono stati scelti prevalentemente corsi online, non solo per la formazione, ma anche per tutto ciò che può essere compreso nell’area ricreativa. Dal nutrizionista, al benessere fisico, ai corsi di fitness e molto altro. Normalmente quest’area registra numeriche molto alte di consumo, e quest’anno c’è stato uno spostamento marcato verso la fruizione online di questi servizi».

Il futuro del welfare aziendale

Saranno tre le aree di sviluppo dei piani welfare aziendali per il futuro: conciliazione tempi di vita e lavoro, sostegno alla persona e mobilità green. «La pandemia ha mostrato chiaramente quali siano le esigenze più sentite dalle persone e dalle aziende – conclude Emanuela Amoroso –.  Si va dal supporto alla genitorialità attraverso figure di babysitting, o che si occupino di assistenza a parenti e anziani non autosufficienti, alla mobilità green, che è un tema avvertito come importante dalle persone».

A tal proposito, Edenred ha sviluppato Easy Mobility, una piattaforma dedicata alla pianificazione e alla gestione degli spostamenti casa-lavoro, composta da moduli interattivi che offrono diversi servizi come l’acquisto di abbonamenti per mezzi di trasporto pubblico, il car sharing, la strutturazione di progetti di car pooling, fino a progetti di gamification per incentivare la condivisione e lo spostamento green.

La tua opinione ci sta a cuore. Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Contattaci.

Articoli correlati

Ultimi articoli