Green, Healthy, Fair. Agenda 2030 traccia le direttrici del lavoro del futuro

Agenda 2030

(in foto la terza edizione di Agenda 2030, a Milano))

Grande partecipazione, a Milano, per la terza edizione dell’evento, promosso da WI LEGAL e SHR ITALIA. Spolverato: “Ognuno di noi chiamato a contribuire al cambiamento”

Quattordici speaker d’eccezione, tre ospiti d’onore selezionati per consegnare agli ospiti nuovi spunti di riflessione, nuove idee, nuovi modelli. In altre parole, per essere d’ispirazione. Questo è Agenda 2030 “Viaggio nel lavoro che cambia”, appuntamento giunto alla sua terza edizione e promosso da WI LEGAL (uno tra i maggiori studi di diritto del lavoro) e SHR ITALIA, una delle più importanti società che si occupano di informazione, formazione e ricerca sui temi giuridici che interessano il mondo del lavoro

Boeri: «Interessante ospitare questa riflessione, ne faremo tesoro»

Ad aprire i lavori l’architetto Stefano Boeri, presidente della Triennale di Milano, che ha ospitato l’evento nel suo Salone d’onore. «È un vero piacere potervi ospitare oggi» ha detto Boeri, «e poter ospitare una riflessione su un tema che è assolutamente cruciale. Triennale si occupa di ospitare le discipline che progettano il futuro degli spazi: gli arredi, gli spazi interni, gli edifici. Ma si occupa anche di guardare le relazioni, gli scambi, il rapporto tra gli spazi e la dimensione immateriale delle connessioni. Noi sappiamo che questi ultimi difficili, drammatici mesi hanno generato grandi trasformazioni, o delle accelerazioni. L’alfabetizzazione digitale è qualcosa che certamente oggi nel mondo del lavoro costituisce una condizione nuova. Quindi per noi è molto interessante ospitare questa riflessione, ne faremo tesoro. Questo è anche il ruolo di Triennale, essere un luogo dove si discute del futuro, richiamando le eccellenze che su questi possono dare un contributo». 

Tre panel, tre parole chiave: Green, Healthy, Fair

Come per le passate edizioni, l’evento ha visto la presenza di autorevoli relatori provenienti da grandi aziende italiane e internazionali – Bosch, BRT, Coca-Cola HBC Italia, Conad, Coop Alleanza 3.0, Danone, Euronics, Gruppo Saras, NH Hotel Group, Sanofi Italia, Starbucks Italy, Talent Garden, TIM – chiamati a raccontare il lavoro del futuro e le modalità per essere protagonisti in questo percorso di evoluzione e cambiamento. 

Tre i panel di discussione che hanno visto alternarsi i diversi relatori, come tre sono le parole chiave elette come direttrici del lavoro del futuro: Green, Healthy e Fair.

Il primo panel, “Be Green”, ha affrontato i temi della sostenibilità, così centrale negli attuali modelli economici e sociali globali. Il secondo, “Be Healthy”, si è concentrato sull’importanza del benessere fisico e mentale delle persone e del beneficio potenziale per le aziende. Infine, il terzo panel: “Be Fair”, vivere e lavorare in un’azienda giusta. Al centro del confronto tematiche sempre attuali come correttezza, equità ed inclusione, ma anche azioni concrete per portare l’uguaglianza vera all’interno dell’azienda. 

In foto: Gianluca Spolverato
(In foto: Gianluca Spolverato)

Spolverato: «Sentiamoci parte del cambiamento, ognuno chiamato a dare il meglio»

«La terza edizione di questo evento rappresenta un consolidamento ulteriore della partnership tra WI LEGAL e SHR Italia» commenta Gianluca Spolverato, Managing Partner di WI LEGAL. «Non solo: quest’anno siamo riusciti a organizzare l’evento nella città di Milano, dove WI LEGAL ha conosciuto una crescita importante nell’ultimo anno, confermando quanto quest’area stia diventando strategica per il nostro business. Attraverso le importanti testimonianze dei nostri ospiti, abbiamo affrontato tematiche che sono fondamentali per il lavoro del futuro. Il mio augurio è che questo incontro sia stato fonte d’ispirazione. Che tutti i partecipanti tornino a casa sentendosi parte di un grande cambiamento. E che alla fine dell’incontro si alzino dalla sedia pensando “wow, quante cose si possono fare”. Dopo che abbiamo attraversato anni di paura e sofferenza, in attesa di arrivare da qualche parte, oggi siamo arrivati in un mondo nuovo. E ciascuno di noi è chiamato a dare il proprio meglio per contribuire al cambiamento. Cominciamo».

Articoli correlati

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Dato che siete in moltissimi a scriverci, non tutti riceveranno una risposta personalizzata ai propri quesiti. Ogni mese, però, sceglieremo un intervento a cui daremo seguito direttamente sul nostro sito: aspettiamo il tuo contributo!

Articoli correlati

Ultimi articoli