L’assistente virtuale per coach, formatori e autonomi: Emanuela Formisano

L’assistente virtuale per coach, formatori e autonomi

(In foto Emanuela Formisano, Assistente virtuale e Training coordinator)

Ottimizzazione dei costi e massima efficacia: i vantaggi della consulenza di Formisano, Assistente virtuale e Training coordinator

Una figura multiforme, versatile, capace di rispondere contemporaneamente a esigenze molto diverse tra loro, dotata di una grande competenza organizzativa. È l’assistente virtuale, una nuova professione che si sta facendo strada in molti ambiti che riguardano il mondo HR.

Avete bisogno di un supporto nel gestire l’afflusso di mail, il calendario degli appuntamenti, piuttosto che la contabilità, l’archivio dei documenti, o ancora nell’organizzazione di eventi e incontri? L’assistente virtuale vi segue in una moltitudine di attività: dalla consulenza alla segreteria, a contabilità e amministrazione, fino alla consulenza clienti. È il caso di Emanuela Formisano, Assistente virtuale e Training coordinator, che fornisce un servizio dedicato specificamente a chi si occupa di risorse umane.
Vediamo nel dettaglio il pacchetto servizi.

Servizi di consulenza

  • Gestione rapporti con i clienti
  • Pianificazione  organizzazione dei percorsi formativi
  • Archivio digitale

Emanuela Formisano gestisce i rapporti con i clienti, fornitori e collaboratori per inviare o ricevere informazioni. Vi supporta nell’organizzazione, nella pianificazione e nell’erogazione di corsi di formazione, consulenze o sessioni di coaching, vi aiuta nell’impostazione e nella gestione su cloud di materiali, contratti e documenti pre e post attività. L’attività dell’assistente virtuale comprende anche il supporto nei piani di comunicazione attraverso l’invio di follow up e remind tra i vari moduli formativi, e tutto ciò che concerne l’impostazione della piattaforma  per mettere a punto l’incontro online.

Servizi di segreteria

  • Organizzazione e archiviazione documenti
  • Gestione mail e appuntamenti
  • Prenotazione viaggi e trasferte

Risponde alle richieste generiche, e vi sottopone solo quelle urgenti o specifiche, organizza i vostri appuntamenti in modo che non si accavallino, e ve li ricorda così da non perderli. Vi supporta nella creazione, nell’aggiornamento e nell’archiviazione della documentazione e delle spese su cloud utilizzando la suite di Google o Dropbox. E non solo: l’assistente virtuale si occupa anche della prenotazione di viaggi, hotel, ristoranti, macchine a noleggio. Revisiona i testi che fornite e programma insieme a voi l’invio, in base al vostro calendario editoriale

Servizi di amministrazione

  • Gestione e organizzazione dei pagamenti
  • Invio di preventivi, contratti e fatture

Gestisce i rapporti con i clienti, fornitori e collaboratori per inviare o ricevere informazioni.

Sulla base dei vostri template, potete delegare all’assistente virtuale la preparazione di preventivi, contratti e fatture da inviare ai clienti o ai fornitori a vostro nome. Ma non finisce qui: si occupa anche di classificare e archiviare le vostre spese, salvare i vostri scontrini, le vostre ricevute e fatture, per poi inviarle al vostro commercialista (se non siete soggetti a fatturazione elettronica). 

Quali vantaggi?

I vantaggi che possono derivare dalla collaborazione con un’assistente virtuale sono diversi e molto importanti. Di fatto questa figura può modulare pacchetti di servizi costruiti appositamente sulle vostre esigenze, consentendo una riduzione dei costi di gestione della vostra attività, una maggior disponibilità di tempo per dedicarvi ai contenuti dei vostri progetti e allo sviluppo commerciale, senza contare l’aspetto della serenità mentale che scaturisce dal poter fare affidamento su una figura qualificata e competente. 

L’esperienza di Emanuela Formisano

Anche tra gli assistenti virtuali esistono delle specializzazioni: è il caso di Emanuela, che ha costruito la sua professione partendo proprio dal mondo HR, diventando un’esperta nella gestione dei rapporti tra formatori e loro clienti.
«Il mio target di riferimento è fatto di coach, trainer e formatori,spiega – in pratica, una volta elaborato e approvato il progetto di formazione, io ne organizzo tutta l’attività, rapportandomi personalmente con il cliente del formatore e agevolando quest’ultimo nell’occuparsi al meglio dei contenuti. Non deve pensare a nient’altro, perché gestisco tutto il resto in completa autonomia».

Laureata in Scienze della Formazione, specializzata in tematiche aziendali, Emanuela Formisano ha fatto la sua prima esperienza lavorativa alla Robert Bosch di Milano, colosso dell’automotive e della termotecnica, per poi trasferirsi a Roma dove, presso la multinazionale Peroni, è entrata appieno nel mondo HR. Un percorso proseguito in Hrc Group, dove si è specializzata nella consulenza in ambito formativo. E poi l’idea di trasformare le sue competenze in una professione completamente autonoma: «Pur lavorando in un contesto di grande flessibilità, mi sono resa conto che desideravo qualcosa di mio e, soprattutto, desideravo poter gestire in totale autonomia i tempi di vita e di lavoro. In quel momento ho iniziato a pensare a un percorso professionale del tutto indipendente, e ho deciso di avventurarmi nella costruzione di un profilo specifico, che mi consentisse di lavorare da remoto, così da potermi spostare anche in altre città».


PER ULTERIORI INFORMAZIONI:
emanuelaformisano.av@gmail.com

La tua opinione ci sta a cuore. Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Contattaci.

Articoli correlati

Ultimi articoli