I vantaggi di andare al lavoro in carpooling, in bici, a piedi

(foto Shutterstock)

Jojob: nel 2019 i lavoratori italiani hanno risparmiato 1,2 milioni di euro e 832 tonnellate di CO2 emesse. Sempre più aziende scelgono il welfare aziendale per la mobilità

Cosa succede se sono le aziende a stimolare i lavoratori a lasciare la propria auto in garage per raggiungere il posto di lavoro con alternative meno impattanti sull’ambiente? Offrendo ai dipendenti incentivi personalizzati sulla base dell’ “apporto ecologicogenerato dalle scelte di trasporto sostenibile?

Ce lo dice il “Rapporto annuale sulla Mobilità Sostenibile aziendale 2019” di Jojob, servizio della startup Bringme, che offre alle aziende uno strumento di welfare aziendale per la mobilità, mirato a incentivare l’uso dei trasporti condivisi o “green”, come la bici o le proprie gambe, per i viaggi casa-lavoro. Il tutto passando tramite l’utilizzo di un’app per gestire i trasferimenti e certificare i km percorsi.

I dati relativi allo scorso anno, si legge in un comunicato di Jojob, parlano di numeri in crescita, con un risparmio di 1.254.195 milioni di euro in spese di trasporto auto e di 5.892.016 km da parte dei dipendenti (+88% rispetto al 2018), per un totale di 832 tonnellate di CO2 non emesse. 

CARPOOLING AZIENDALE

Carpooling aziendale significa meno emissioni e meno traffico. Un’alternativa efficace di trasporto per gli spostamenti quotidiani, scegliendo di condividere la propria automobile con colleghi e amici per raggiungere il posto di lavoro.

Una scelta, fatta da molti lavoratori nel 2019, che ha portato a sorprendenti risultati: il raddoppio dei km in condivisione (4.288.848), la scomparsa dalle strade di 197.595 automobili e di 765.962 kg di CO2 dall’atmosfera, l’81% in più rispetto al 2018. Una quantità di CO2 che, per capirci, potrebbe essere eliminata da una foresta di 38.298 alberi.

Quanto al viaggio medio, Secondo Jojob, i carpooler avrebbero effettuato una tratta quotidiana di 29 km in auto con 2,38 persone a bordo. Traducibile in un risparmio di circa 1.966, 20 euro all’anno a persona.

IN BICI, A PIEDI, CON NAVETTA AZIENDALE

Non solo carpooling. Infatti, le alternative di spostamento per chi non deve fare tratte extraurbane particolarmente lunghe hanno avuto un vero e proprio boom, che ha visto quintuplicare l’utilizzo della bicicletta per andare al lavoro, e aumentare del +608% la percentuale di chi sceglie di raggiungere il posto di lavoro a piedi.
A questi dati inoltre, si è aggiunto un incremento dell’utilizzo di navette aziendali del +176%, rispetto al 2018.

Nel dettaglio, sono stati 240.000 i km percorsi in bici nel 2019, pari a un risparmio di 48.000 euro e 31.200 kg di CO2 non emessi.
Per quanto riguarda invece i lavoratori che hanno raggiunto la sede di lavoro a piedi, parliamo di 50.649,7 km percorsi, con un risparmio di 10.129 euro e 6.584 kg di CO2.

COME FUNZIONA JOJOB

Jojob funziona così: dopo aver scaricato l’app ed essersi iscritti, gli utenti possono cercare altre persone, colleghi ma anche dipendenti di altre aziende che abitano vicino a loro o si trovano sullo stesso percorso, con un tragitto compatibile in carpooling.
Una volta in auto, va avviata nell’app la certificazione del tragitto condiviso, in modo che ogni utente possa poi visualizzare la suddivisione delle spese, la CO2 risparmiata e i km percorsi.

Quanto alla certificazione a piedi o in bici, è necessario attivare le relative modalità nell’app all’inizio del tragitto.
Per utilizzare il servizio navette invece, i dipendenti devono consultare l’app per visionare i viaggi programmati dalle navette aziendali. Una volta a bordo devono poi obliterare digitalmente il loro biglietto virtuale.

Grazie a questi viaggi sostenibili i dipendenti maturano dei punti, attraverso i quali possono accedere a centinaia di promozioni offerte dalle aziende.
Jojob si può utilizzare ogni giorno o saltuariamente, senza vincoli.

Secondo Gerard Albertengo, CEO e founder di Jojob, l’incremento esponenziale degli utilizzatori mostra «da una parte la capacità delle aziende nel comunicare il cambiamento, dall’altra la voglia da parte dei dipendenti di cercare modalità di spostamento alternative all’auto privata. Al contrario di qualunque altro tipo di mobilità sostenibile, la scelta del carpooling si appoggia su infrastrutture già esistenti, proponendo un cambio di mentalità e del modo con cui le sfruttiamo».
Inoltre per Albertengo: «Il carpooling, soprattutto su tratte extraurbane, rappresenta la
soluzione più immediata per ridurre il numero di veicoli in circolazione, affiancando il trasporto pubblico che spesso non riesce a servire le aree suburbane in maniera capillare ed economicamente sostenibile».

Ad oggi le aziende che hanno scelto Jojob sono circa 3.000 (+50% rispetto al 2018) tra grandi aziende e pmi. Tra i big ci sono Amazon, Aeroporto di Bologna, BVLGARI, Chiesi, CNH Industrial, Eli Lilly, Gruppo MutuiOnline, Kedrion Biopharma, Lavazza, OVS, Salvatore Ferragamo, Banca d’Italia, Bomi Italia, Fincantieri. Tra le pmi: ART, Coface, Knorr-Bremse.

 

La tua opinione ci sta a cuore. Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Contattaci.

Articoli correlati

Ultimi articoli