DIS-COLL, indennità di disoccupazione Gestione Separata

Dis-Coll, indennità di disoccupazione per lavoratori iscritti alla Gestione Separata INPS

(foto Shutterstock)

L’indennità di disoccupazione Dis-Coll può essere richiesta da chi è disoccupato e possiede almeno un mese di contribuzione

DIS-COLL, cos’è?

La DIS-COLL è un’indennità di disoccupazione mensile che viene corrisposta dall’INPS agli iscritti in via esclusiva alla Gestione separata che si trovano in stato di disoccupazione, spetta cioè ai collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, agli assegnisti, e ai dottorandi di ricerca con borsa di studio.

La DIS-COLL è corrisposta mensilmente per una durata massima di 6 mesi all’anno, se però vi sono meno di dodici mesi di contribuzione alla Gestione Separata tra il 1° gennaio e la data di cessazione della collaborazione spetteranno la metà delle mensilità accreditate di indennità di disoccupazione.

Che differenza c’è tra NASpI e DIS-COLL? 

L’indennità di disoccupazione NASpI viene riconosciuta a chi ha avuto un rapporto di lavoro dipendente, mentre la DIS-COLL è riconosciuta ai rapporti collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, agli assegnisti e ai dottorandi di ricerca con borsa di studio: in entrambi i casi, bisogna aver perso involontariamente il lavoro.

DIS-COLL, a chi spetta?

Per avere diritto alla DIS-COLL è necessario essere iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata INPS, non essere titolari di pensione o assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie (significa che la DIS-COLL non può essere erogata a chi ha un rapporto di lavoro dipendente) e possedere:

  • lo stato di disoccupazione al momento della presentazione della domanda di DIS-COLL;
  • almeno un mese di contribuzione nel periodo compreso tra il 1° gennaio dell’anno precedente l’evento di cessazione dal lavoro e l’evento stesso.

Non hanno diritto:

  • collaboratori titolari di pensione;
  • titolari di partita IVA;
  • amministratori, sindaci o revisori di società, associazioni e altri enti con o senza personalità giuridica.

Quanto si percepisce di DIS-COLL?

L’indennità di disoccupazione viene calcolata in base alla media dei redditi percepiti mensilmente quando si svolgeva la collaborazione:

  • se tale reddito è inferiore a 1.227,55 euro per il 2021 l’indennità di disoccupazione è pari al 75% di 1.227,55 euro;
  • se tale reddito è superiore a 1.227,55 euro per il 2021 l’indennità di disoccupazione sarà pari al 75% dell’importo di 1.227,55 euro per il 2021, maggiorato del 25% della differenza tra il reddito medio mensile e 1.227,55 euro.

L’importo massimo mensile di questa indennità non può in ogni caso superare, per il 2021, 1.335,40 euro. A partire dal quarto mese di fruizione (91° giorno), l’indennità DIS-COLL si riduce ogni mese nella misura del 3%.

 

Leggi anche:

A quanto ammonta l’indennità di disoccupazione NASpI

I corsi di formazione per lavoratori disoccupati

 

La tua opinione ci sta a cuore. Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Contattaci.

Articoli correlati

Ultimi articoli