Le dimissioni e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro

(foto Shutterstock)

Cosa c'è da sapere

IN COSA CONSISTONO?

Con il termine dimissioni si indica la fine del rapporto di lavoro per volontà del lavoratore.
Si distingue dal licenziamento, in cui è il datore di lavoro a recedere dal rapporto.
La risoluzione consensuale, invece, si verifica quando la volontà è comune sia al datore di lavoro che al lavoratore.

CHE PROCEDURA SEGUIRE IN CASO DI DIMISSIONI E DI RISOLUZIONE CONSENSUALE?

A partire dal 12 marzo 2016 l’unica procedura da seguire è quella telematica, cioè online.
Sia nel caso delle dimissioni che in caso di risoluzione consensuale, infatti, devono essere utilizzati i moduli resi disponibili sul sito del Ministero del Lavoro.
I documenti devono essere inoltrati alla casella di posta elettronica certificata (pec) del datore di lavoro, e trasmessi alla sede competente per territorio dell’Ispettorato del Lavoro.
L’invio dei moduli può avvenire anche tramite patronati, organizzazioni sindacali, enti bilaterali, commissioni di certificazione e consulenti del lavoro.
Va ricordato che il lavoratore può, entro 7 giorni dalla trasmissione, ritirare le proprie dimissioni (diritto di ripensamento).
La stessa possibilità è prevista, sempre nel termine di 7 giorni, in caso di risoluzione consensuale.

CI SONO DELLE ECCEZIONI A QUESTA PROCEDURA?

Per alcuni rapporti di lavoro la procedura telematica non è obbligatoria, e continuano ad applicarsi le modalità previste prima delle modifiche introdotte dal Jobs Act.
In particolare si tratta di:

  • lavoratrici in stato di gravidanza, lavoratori e lavoratrici nei primi tre anni di vita del bambino, nei casi di adozione o affidamenti;
  • rapporti di lavoro domestico;
  • dimissioni o risoluzione consensuale intervenute nelle sedi qualificate previste dalla legge o davanti alle commissioni di certificazione;
  • lavoratori in prova;
  • i rapporti di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione;
  • i rapporti di lavoro marittimo.

La tua opinione ci sta a cuore. Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Contattaci.

Articoli correlati

Ultimi articoli