Rent to buy per l’azienda Mpm Mechanics

Il titolare va in pensione, Mpm Mechanics rinasce grazie al “rent to buy”

Dipendenti dell’azienda Mpm Mechanics

(foto facebook,com/MPM-Mechanics-SRL)

Di fronte alla comunicazione della chiusura imminente dell’azienda gli operai non si arrendono. In tre investono il proprio tfr, per rilevare l’azienda e riassumere tutti i colleghi

Da operai a imprenditori per salvare i posti di lavoro, ma anche il patrimonio di conoscenza ed esperienza accumulato in quarant’anni di storia. L’impresa non era semplice ma Gerardo Petruzziello, Salvatore Minnella e Djabi Muharemi, oggi titolari della Mpm Mechanics di Monza, non si sono arresi di fronte alle difficoltà e grazie alla formula del “rent to buy” hanno potuto rilevare l’azienda, specializzata in meccanica di precisione, riassumendo i colleghi. 

Il titolare va in pensione, gli operai decidono di rilevare l’azienda

Quando Angelo Di Franco, dopo quarant’anni di onorato servizio, ha annunciato di voler andare in pensione, ai suoi operai sono bastate poche parole: l’azienda non poteva chiudere. Così, in poco tempo, tre dipendenti si sono attivati alla ricerca di un sistema per rilevare l’azienda. Era il 2020, imperversava la prima ondata della pandemia di Covid-19 e la situazione globale non era certo la più favorevole per un investimento di simile portata, ma i tre non si sono dati per vinti. E nonostante le difficoltà burocratiche ce l’hanno fatta: oggi l’azienda è loro e hanno riassunto tutti i colleghi, compresa la moglie dell’ex titolare. 

Acquisto “a rate” con la formula del “rent to buy”

Quella della Mpm Mechanics non è una storia di wbo (workers buyout): l’azienda non è diventata una cooperativa ma ha conservato la propria natura giuridica. I tre lavoratori che l’hanno rilevata, infatti, hanno scelto la formula del rent to buy. Il contratto, regolato dal Decreto Sblocca Italia (2014), permette di pagare un affitto fino a saldare il debito, acquistando di fatto a rate. I tre operai, oltre a questo, hanno investito anche il proprio tfr e contratto una quota di debito. Un investimento importante, che tuttavia per ora sta dando ottimi frutti. 

La tua opinione ci sta a cuore. Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Contattaci.

Articoli correlati

Ultimi articoli