Con Treedom grandi imprese e PMI piantano alberi capaci di fare molto più che assorbire CO₂

img 1: “Staff Treedom”

(In foto il team di Treedom)

Piantare alberi in sistemi agroforestali, a beneficio del Pianeta, ma anche delle persone: dalle aziende ai privati, ognuno può acquistare il proprio albero e seguire la storia di cui fa parte.

Piantare l’albero giusto nel posto giusto, offrendo alle aziende e alle persone l’opportunità di farlo in modo semplice. Ci ha pensato Treedom, un’azienda certificata B Corp che persegue, oltre al profitto, anche un impatto positivo sull’ambiente e sulle persone. Treedom permette a chiunque di piantare alberi nel mondo e seguire la storia di cui fanno parte. Dalla sua fondazione nel 2010, l’azienda fiorentina ha piantato oltre 2.000.000 di alberi in Africa, America Latina, Asia e Italia. Gli alberi vengono piantati direttamente da contadini locali, e contribuiscono a produrre benefici ambientali, sociali ed economici.

Ogni albero di Treedom ha una pagina online, viene geolocalizzato e fotografato, può essere custodito o regalato a chiunque con un semplice messaggio. Grazie a queste caratteristiche, Treedom permette a chiunque di fare un gesto concreto per il Pianeta, e fornisce alle aziende uno strumento con cui raccontare il proprio impegno ambientale.

(In video presentazione Treedom)

Treedom crede nell’importanza di prendersi cura dell’ambiente, ma anche delle persone

I risultati dell’attività di Treedom sono concreti: oltre 2.314.910 alberi piantati, circa 635.974.219 kg di CO₂ assorbita, 136.171 beneficiari in 17 Paesi diversi, e oltre 7.010 aziende coinvolte. All’impegno nella tutela ambientale si affianca un approccio profondamente umano al contesto lavorativo: «La nostra sede principale è un casale sui colli fiorentini  – racconta Anna Ciattini, Partner & Head of Corporate Marketing di Treedom – Lavoriamo in un clima di grande serenità, usufruendo della cucina, di una grande sala dove ci confrontiamo in riunioni di brainstorming, della possibilità di fermarsi anche oltre l’orario di lavoro nel giardino o negli spazi comuni. Non mancano gli spazi dedicati allo svago, come la stanza Baobab dove ci incontriamo per un aperitivo serale. Siamo abituati, inoltre, a lavorare anche in smart working, con collaboratori che si trovano in altre città».

img 2: “Anna Ciattini, Partner & Head of Corporate Marketing Treedom”
(In foto Anna Ciattini, Partner & Head of Corporate Marketing Treedom)

La sede principale si trova a Firenze, ma Treedom ha uffici in tutta Europa: UK e Germania, prossimamente Francia e Olanda. L’obiettivo è essere presente in quasi tutti i continenti, aprendo in futuro sedi anche negli USA e a Singapore.

Le case history di Treedom

Ad accogliere la proposta di Treedom sono state, finora, oltre 7.000 aziende tra PMI e grandi gruppi internazionali di settori diversi. La possibilità di creare progetti su misura, e coinvolgere i propri dipendenti e clienti in un progetto di cui essere fieri, ha convinto alcune aziende ad immaginare iniziative ambiziose.

Prendiamo Timberland, che insieme a Treedom ha già piantato oltre 40.000 alberi in Ghana, in una zona parte del progetto Great Green Wall. L’icona dell’albero Treedom è stata protagonista degli allestimenti negli store monomarca di Timberland nella regione EMEA (Europe, Middle East, and Africa).

Toyota, invece, ha scelto Treedom per festeggiare il compleanno dei suoi dipendenti, e ha regalato un albero ad ognuno. Toyota ha piantato, così, 1.259 alberi in Kenya, coinvolgendo le comunità locali e creando un impatto positivo su diversi livelli.

Il progetto di H&M si è spinto ancora più lontano, coinvolgendo i 15.000 dipendenti europei del gruppo. Ognuno di loro ha ricevuto una Treebox, un cofanetto regalo personalizzabile. La Treebox conteneva informazioni sulla campagna di sostenibilità CONSCIOUS, che l’azienda intendeva raccontare a tutti i lavoratori, insieme al codice regalo per piantare un nuovo albero nella Foresta H&M, e un papercraft in cartoncino a forma di albero, da montare e decorare.

A quest’ultimo regalo era abbinato un concorso: tutti i lavoratori erano invitati a montare e decorare il cartoncino, fotografarlo e condividere la foto su un sito creato appositamente da Treedom. Sul sito, i lavoratori potevano anche commentare e votare le foto degli altri. Gli autori delle foto più votate hanno vinto un viaggio per visitare la foresta creata da H&M, e finalmente vedere il proprio albero dal vero.

Tra le tante altre aziende che hanno scelto Treedom ci sono Unicredit (che ha piantato 90.000 alberi), Geox (6.700 alberi piantati), Enel (con quasi 84.000 alberi), e Champion, che ha piantato 1919 alberi, per commemorare il suo anno di fondazione e festeggiare l’Earth day.

Gli alberi Treedom creano un legame fra le persone, aumentano l’engagement dei dipendenti, e raccontano l’impegno ambientale delle aziende. Una soluzione semplice per comunicare la propria sostenibilità, attraverso un progetto che dura nel tempo.

Leggi anche:

“Come ridurre l’impatto ambientale di ognuno di noi. Piattaforma MUGO HR”

La tua opinione ci sta a cuore. Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Contattaci.

Articoli correlati

Ultimi articoli