Fondo Est, i servizi per la riabilitazione e la fisioterapia

Fondo Est, i servizi per la riabilitazione e la fisioterapia

(foto Shutterstock)

Rimborsi spese per i lavoratori che hanno subito infortuni agli arti superiori e inferiori

Un infortunio a calcetto, una caduta sugli sci o un banale inciampo sul marciapiede. A chi non è mai capitato? Questi episodi hanno un impatto anche nella vita lavorativa, con periodi di malattia, appuntamenti rinviati, permessi per visite o richieste di lavorare in smart working.

Il Fondo Est offre un pacchetto di servizi specifici per percorsi di riabilitazione da infortuni.

Banner Banner

 Come attivare Fondo Est?

Fondo Est  è uno dei principali Fondi di assistenza sanitaria integrativa. I lavoratori hanno diritto a richiedere le prestazioni offerte, a seconda del Fondo di appartenenza e del contratto collettivo applicato dall’azienda. 

L’azienda che applica un determinato contratto nazionale è obbligata a iscriversi al Fondo e a indicare tutti i nominativi dei propri dipendenti.

Nel caso del Fondo Est, devono iscriversi tutte le aziende che applicano, tra i più importanti, il contratto nazionale del commercio e del terziario, dei pubblici esercizi e della ristorazione, della distribuzione moderna organizzata. 

I servizi per la riabilitazione e la fisioterapia 

Il Fondo Est offre il rimborso per la cura e per la riabilitazione in caso di infortuni e altre patologie. Il pacchetto dedicato si chiama «Riabilitazione patologie arto superiore e arto inferiore» e può essere attivato nei seguenti casi:

  • sindromi canalicolari polso
  • tendiniti del polso e della mano
  • patologie infiammatorie della spalla
  • sindromi canalicolari caviglia
  • metatarsalgia
  • varici arti inferiori

Questo pacchetto offre il rimborso, nel limite di 500 euro all’anno e nel massimale di ciascuna seduta, per le visite di massoterapia manu medica individualizzata, luce infrarossa, ultrasuoni, magnetoterapia, laser terapia, tecarterapia, ipertermia, drenaggio linfatico manuale elastocompressione.

 Come farsi dare un rimborso spese fisioterapia?

Le tutele offerte da Fondo Est operano in due modi:

  1. rimborso della spesa sostenuta dal lavoratore;
  2. prestazione offerta gratuitamente o a prezzo scontato da una struttura convenzionata.

 Nel caso dei percorsi di riabilitazione o di fisioterapia, il Fondo offre il rimborso di tutte le spese sostenute dal lavoratore. In questo caso, il dipendente può rivolgersi alla struttura e al professionista di fiducia e chiedere successivamente il rimborso delle spese da parte del Fondo.

 Come fare domanda di rimborso Fondo Est? 

È necessario conservare e poi trasmettere la documentazione utile ai fini del rimborso:

  • copia della certificazione medica attestante la natura della patologia, rilasciata dal medico «di base» o dallo specialista
  • copia di una prescrizione medica dettagliata, rilasciata dal medico «di base» o dallo specialista la cui specializzazione sia inerente alla patologia denunciata, indicante il tipo di trattamento fisioterapico e il numero di sedute necessarie
  • copia della fattura dalla quale si evinca che il trattamento è stato effettuato da personale medico o paramedico abilitato

La domanda di rimborso può essere proposta compilando il modulo  direttamente sul portale del Fondo o inviata via raccomandata all’indirizzo  FONDO EST – Ufficio Liquidazioni – Via Cristoforo Colombo, 137- 00147 Roma.

 

 

Leggi anche: 

Fondo EST, rimborsi: in quali modalità si ottengono?

Fondo EST e sanità integrativa: le tutele in caso di invalidità permanente

Rimborso Fondo Est lenti e occhiali

Articoli correlati

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.