Investire nell’ufficio, da costo a vantaggio

“Ufficio open space”

(foto Shutterstock)

Lavoro e produttività: l’ufficio come nuovo modello di spazio definito in base alle esigenze delle persone e agli obiettivi di business

Il settore dell’office si è ripensato profondamente durante il Covid: le aziende hanno dovuto investire in nuove dotazioni tecnologiche e arredi, cambiamento di collocazione all’interno della città e nell’organizzazione dello spazio sia per rispondere ai nuovi parametri di sicurezza sanitaria, che per interpretare lo smart working individuando locali alternativi adatti a tutti. 

Secondo il report McKinsey sul Workplace real estate in the COVID-19 era, l’investimento nella trasformazione degli uffici in epoca pandemica è passato dall’essere considerato un costo a un vantaggio competitivo

L’ufficio ideale nel post-Covid

L’ufficio perfetto, oggi, è quello che risulta dall’ascolto delle persone, e dal desiderio di soddisfare le esigenze di chi lavora anche in smart working. Per realizzarlo, le aziende devono confrontarsi con i loro collaboratori, strutturandolo per raggiungere gli obiettivi aziendali

Senza dubbio, uno spazio di lavoro confortevole e accogliente, dotato di tutte le comodità e strumentazioni tecnologiche, fa la differenza nelle performance di chi ci lavora: aumenta la produttività e la creatività delle persone, accresce l’engagement di ogni singolo membro del team, favorisce rapidità nello svolgimento delle attività, aumenta l’employer branding e, inoltre, comunica un’immagine positiva ai possibili clienti o committenti con cui l’azienda si deve confrontare.

I 3 esempi portati da McKinsey

Ogni organizzazione ripensa a suo modo gli spazi dei propri uffici, che non rappresentano solo una sorta di contenitore, ma sono ambienti interattivi utili a favorire le relazioni umane. I 3 case-study di McKinsey dicono chiaramente che il costo per rinnovare l’ufficio è un investimento per i risultati del futuro.

La prima azienda ad esser partita dallo studio delle esigenze, con l’obiettivo di capire come riorganizzare gli uffici, è la Incept Tech, specializzata nella creazione di prodotti digitali, che si è posta come priorità quella di creare un luogo che favorisse l’incontro tra clienti e ingegneri. Da qui, la realizzazione di uffici luminosi e circondati da vegetazione, moderni e innovativi. 

L’azienda tecnologica Dropbox, invece, ha implementato il remote working, lasciando vuoti gli spazi. Anziché abbandonare tutti i suoi uffici, ha convertito alcuni dei suoi ex uffici in Dropbox Studios, utilizzati per il lavoro collaborativo, gli eventi e la formazione, avvicinandosi all’open space e rimuovendo le scrivanie.

Gilead Sciences, leader internazionale nel settore biofarmaceutico, ha raddoppiato il suo quartier generale. Invece di vendere o affittarne delle parti, ha investito in una riqualificazione del patrimonio esistente. Gilead ha creato spazi stimolanti, tra cui un centro benessere all’avanguardia con palestra, aree dedicate alla meditazione e spazi per la salute.

Leggi anche:

‘Spazi di lavoro, abitare gli uffici riprogettati da Lago Design’

Articoli correlati

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Dato che siete in moltissimi a scriverci, non tutti riceveranno una risposta personalizzata ai propri quesiti. Ogni mese, però, sceglieremo un intervento a cui daremo seguito direttamente sul nostro sito: aspettiamo il tuo contributo!

Articoli correlati

Ultimi articoli