Assegno per il lavoro 2021. Cos’è, come funziona?

(foto Shutterstock)

Come si può ottenere fino a 5.796 euro di formazione gratuita per ricollocarsi nel mondo del lavoro

Cos’è l’Assegno per il lavoro?

L’Assegno per il lavoro è un titolo di spesa, una forma di politica attiva, messo a disposizione dalla Regione Veneto per contrastare la disoccupazione, e può essere speso presso enti accreditati che forniscono servizi come formazione e consulenza per la ricollocazione.

Al 30 settembre 2021, come risulta dal monitoraggio di ottobre 2021, gli assegni attivati sono complessivamente 60.027, l’86% del totale degli assegni rilasciati. Tra i primi enti accreditati per i Servizi al Lavoro per numero di assegni attivati vi sono GI Group (8.341 Assegni), Umana (7.965), Adecco (4.959), Manpower (4.661) ed Enaip Veneto (3.928).

Banner Banner

Come ottenere l’assegno per il lavoro?

Per ottenere fino a 5.796 euro di Assegno per il lavoro bisogna recarsi presso il Centro per l’Impiego del proprio territorio o utilizzare il servizio Centro per l’Impiego Online alla voce «Domanda Assegno per il Lavoro». In questa fase è possibile anche indicare la propria preferenza rispetto all’ente presso cui fruire dei servizi previsti. 

Chi ha diritto all’Assegno per il lavoro? 

In via sperimentale, i lavoratori disoccupati titolari e non dell’indennità di disoccupazione Naspi possono chiedere l’Assegno per il lavoro se:

  • disoccupati da almeno 120 giorni;
  • over 30;
  • residenti o domiciliati in Veneto.

Assegno per il lavoro, quanto dura?

Il periodo di sperimentazione di questo strumento di finanziamento in Veneto termina il 28 febbraio 2022 grazie all’ulteriore apporto di risorse finanziarie concesse dalla regione che aumentano di 8.200.000 euro.

Cosa si può fare con l’Assegno per il lavoro?

L’Assegno ha un valore massimo di 5.796 euro e può essere speso presso i servizi per l’impiego accreditati in cambio di servizi personalizzati di assistenza alla ricollocazione:

  • orientamento;
  • counseling;
  • formazione;
  • rafforzamento delle competenze;
  • supporto all’inserimento o reinserimento lavorativo tramite l’incrocio domanda-offerta di lavoro.

Articoli correlati

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Dato che siete in moltissimi a scriverci, non tutti riceveranno una risposta personalizzata ai propri quesiti. Ogni mese, però, sceglieremo un intervento a cui daremo seguito direttamente sul nostro sito: aspettiamo il tuo contributo!

Articoli correlati

Ultimi articoli