Prendersi cura delle persone: il progetto di Trenord

img 1: “Foto di un team di lavoro”

(foto Shutterstock)

Occuparsi del benessere delle persone nel processo di onboarding: l’esempio di Trenord

Gli strumenti di welfare sono al servizio del benessere delle persone fin dai primi momenti della loro vita all’interno di un’azienda

A raccontare un approccio interessante alla cura delle persone a partire dall’onboarding è Guido Castello, Direttore Risorse Umane, Organizzazione e Welfare Trenord, tra le realtà più importanti del trasporto pubblico locale ferroviario a livello europeo, all’avanguardia sul fronte del benessere di dipendenti e collaboratori. 

Benessere delle persone in Trenord

«Per Trenord le persone sono una risorsa fondamentale per raggiungere gli obiettivi aziendali –  spiega Guido Castello –. Abbiamo investito nel dialogo e nella creazione di un rapporto di fiducia con i nostri dipendenti, perché crediamo siano gli aspetti che permettono all’azienda di migliorare giorno dopo giorno». 

Trenord impegna 4.600 persone, per un totale di 15 nazionalità diverse, e nel 2021 ha effettuato 348 nuove assunzioni, in prevalenza con contratto a tempo indeterminato. I nuovi assunti hanno un’età media di 30 anni e hanno, in maggioranza, un grado di istruzione secondaria superiore.

img 2: “Guido Castello, Direttore Risorse Umane, Organizzazione e Welfare Trenord”
(in foto Guido Castello, Direttore Risorse Umane, Organizzazione e Welfare Trenord)

Il modello di onboarding 

«La cura della persona è un fattore identitario di Trenord, oggi vista innanzitutto come una comunità di persone. Nel contesto di una trasformazione di approccio al rapporto tra azienda e dipendenti, in Trenord è stato avviato un cambiamento di mindset: da azienda ferroviaria, a protagonista della mobilità integrata nel sistema lombardo, Trenord si pone come realtà attenta al benessere delle persone – prosegue Guido Castello

Consideriamo fondamentale affrontare il tema della cura di dipendenti e collaboratori fin da subito. Per questo, nel delineare il nostro modello di onboarding, abbiamo rielaborato gli interventi di employer branding, progettando i percorsi di ingresso in azienda a seconda dei settori di appartenenza delle persone». 

Il modello di onboarding di Trenord prevede alcuni passaggi indispensabili a fidelizzare i neoassunti, a partire dai primi passi in azienda. È importante favorire la vicinanza con i nuovi colleghi, in modo che la relazione sia al contempo professionale e umana.

Tra le altre azioni previste dal modello, ci sono:

  • lo sviluppo del livello di engagement, in modo da renderlo un elemento distintivo, e realmente competitivo
  • ingaggiare le persone rispetto alla prospettiva di crescita e di apprendimento in azienda
  • rafforzare l’allineamento tra obiettivi aziendali e aspirazioni individuali e, non ultimo,
  • valorizzare i talenti

Leggi anche:

‘Unobravo mette al centro il benessere mentale’

Articoli correlati

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Dato che siete in moltissimi a scriverci, non tutti riceveranno una risposta personalizzata ai propri quesiti. Ogni mese, però, sceglieremo un intervento a cui daremo seguito direttamente sul nostro sito: aspettiamo il tuo contributo!

Articoli correlati

Ultimi articoli