Qual è il limite massimo per la cessione del quinto?

Quanto posso chiedere con la cessione del quinto

(foto Shuttestock)

La cessione del quinto incontra dei precisi limiti imposti dalla legge che non possono essere superati

La cessione dello stipendio non può mai superare il quinto della busta paga. È un limite inderogabile: la ratio della norma è consentire al lavoratore di finanziarsi e di pagare un prestito senza però compromettere la propria situazione finanziaria al di sotto di una determinata soglia.

Cessione del quinto, cos’è

Si intende un’operazione di finanziamento con la quale un lavoratore ottiene un prestito da una banca o finanziaria e si impegna a pagare questo finanziamento tramite la cessione di parte del proprio stipendio.

Banner Banner

In questo modo la banca/finanziaria ottiene il pagamento delle rate mediante l’accredito di parte dello stipendio del lavoratore direttamente dall’azienda, che non può rifiutarsi. È uno degli strumenti di finanziamento dei lavoratori più diffusi.

Qual è il limite per la cessione del quinto?

Il lavoratore non può cedere la parte di stipendio che ritiene più soddisfacente per pagare il proprio debito, né la banca/finanziaria può imporre all’interessato di cederle una determinata quota di stipendio. C’è infatti un preciso limite legale: la somma massima cedibile è pari a un quinto dello stipendio mensile.

C’è anche un limite temporale di durata della cessione: 

  • per i lavoratori a tempo indeterminato, la durata massima è di 10 anni;
  • per i lavoratori a tempo determinato, invece, la modalità di rimborso del finanziamento non può superare la durata del contratto.

Sono limiti inderogabili: la pattuizione di una cessione oltre il quinto è nulla, perché contraria alla legge. In questo modo si vuole evitare che gli istituti finanziatori possano chiedere ai lavoratori di indebitarsi cedendo a loro una parte di stipendio superiore al quinto.

Si applica anche alla tredicesima mensilità?

, il limite alla cessione del quinto si applica a tutte le mensilità, anche alle mensilità aggiuntive come tredicesima, quattordicesima e anche al premio di produttività, nel caso in cui venisse corrisposto.

Questo limite non si applica, invece, per espressa deroga di legge, al TFR, che quindi può essere interamente ceduto alla banca/finanziaria.

Si può cedere più di un quinto?

No, è un limite che non può essere derogato dalle parti. Questo significa che, ad esempio, qualora un dipendente percepisca uno stipendio di 2.500 euro mensili, non può cedere più di 500 euro al mese.

Gli istituti non possono imporre una cessione di una percentuale maggiore dello stipendio, poiché questo particolare strumento di finanziamento ha precisi limiti e obblighi di legge.

 

 

Leggi anche:

Cos’è la cessione del quinto?

Cessione del quinto, cosa deve fare il datore di lavoro?

Cessione del quinto, quanto posso chiedere?

Articoli correlati

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.