La lettura del corpo della busta paga - Notizie e approfondimenti sul mondo del lavoro

La lettura del corpo della busta paga

(foto Shutterstock)

Cosa sapere

COSA PREVEDE IL CORPO DELLA BUSTA PAGA?

Il corpo è la parte centrale della busta paga, contenente lo sviluppo delle voci relative alla retribuzione del lavoratore, in funzione della prestazione svolta, e l’indicazione dello stipendio spettante, al lordo delle trattenute fiscali e previdenziali.
Queste ultime rappresentano:

  • trattenute IRPEF: si tratta dell’imposta sui redditi delle persone fisiche, cioè l’imposta personale, diretta e progressiva, che tutti i contribuenti pagano in funzione del reddito prodotto;
  • trattenute previdenziali: consistono nei contributi INPS, cui il lavoratore contribuisce con una trattenuta percentuale di circa il 9,19% (la maggior parte dei contributi dovuti per legge sono a carico del datore di lavoro nella misura di circa il 30%). I versamenti dei contributi, mensili e a cura del datore, garantiscono al lavoratore il diritto alla pensione di vecchiaia, di invalidità, l’assicurazione in caso di malattia o maternità, la Cassa integrazione e gli assegni familiari.

Per poter calcolare lo stipendio netto, cioè la somma effettivamente percepita dal lavoratore, è necessario detrarre dall’importo lordo corrisposto dal datore le trattenute previdenziali (INPS) e fiscali (IRPEF).

QUALI SONO LE ALTRE VOCI PREVISTE?

Nel corpo della busta paga possono essere indicati anche altri fattori, tra cui l’ANF (assegno al nucleo familiare) e il cosiddetto “bonus Renzi”.
L’ANF è una somma di denaro corrisposta dall’INPS, a favore dei lavoratori con familiari a carico.
L’importo dell’assegno viene determinato in base alla composizione del nucleo familiare e al reddito IRPEF dichiarato nell’anno precedente.
Il “bonus Renzi” (bonus 80 euro) è una somma di denaro aggiuntiva alla retribuzione, pari al massimo a 960 euro annui (cioè circa 80 euro mensili), che viene corrisposta dal datore di lavoro a favore dei lavoratori con reddito fino a 26.000 euro.

1 trattamento fiscale e previdenziale
2 assegno al nucleo familiare
3 Bonus Renzi
4 stipendio netto

Leggi anche:

COME SI LEGGE LA BUSTA PAGA
BUSTA PAGA: LE DOMANDE PIÙ FREQUENTI
BUSTA PAGA: LA LETTURA DELL’INTESTAZIONE
LA PARTE BASSA DELLA BUSTA PAGA: GUIDA ALLA LETTURA

La tua opinione ci sta a cuore. Se vuoi proporre temi o raccontare storie di lavoro, saremo contenti di ascoltarti. Contattaci.

Articoli correlati

Ultimi articoli