Le novità per disabili 2022

Disabili: le novità per il 2022

(foto Shutterstock)

Lavoro e non solo: opportunità, inclusione, turismo, detrazioni fiscali

Importanti novità per le persone e i lavoratori con disabilità. Cambiano le linee guida per il collocamento mirato e la procedura di revisione dellinvalidità civile. Decisiva la spinta verso una sempre maggiore digitalizzazione delle procedure.

Inclusione e accessibilità: nasce un Fondo per il turismo inclusivo e una speciale detrazione fiscale per sostenere i costi per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Le nuove linee guida per il collocamento dei disabili

A fine marzo il Ministro del Lavoro e la Ministra per le Disabilità hanno presentato le nuove «Linee Guida in tema di collocamento mirato delle persone con disabilità». Si tratta di un guida rivolta ai centri per l’impiego, impegnati nell’attività di inserimento dei disabili nel mondo del lavoro: dal primo approccio, all’orientamento, sino all’effettivo inserimento e al monitoraggio della situazione lavorativa.

La principale finalità è quella di «favorire la presenza e la fruibilità di servizi, strumenti e risorse adeguati, su tutto il territorio nazionale, secondo i principi delle pari opportunità, a beneficio dei cittadini con disabilità e delle imprese interessati dalla norma del collocamento mirato». 

Revisione invalidità civile, procedura nuova 

Sono entrate in vigore le nuove modalità operative di revisione delle prestazioni assistenziali collegate all’invalidità civile.

Il nuovo iter ha l’obiettivo di rendere il procedimento più celere e meno gravoso per gli interessati: l’intento è quello di rendere telematica l’intera procedura di revisione, senza doversi recare presso gli uffici, né sostenere la visita medica.

Gli interessati potranno allegare la propria documentazione sanitaria tramite il servizio online «Allegazione documentazione Sanitaria Invalidità Civile» per una prima valutazione documentale. Solo nel caso in cui la documentazione non sia sufficiente, l’Istituto fisserà un appuntamento per una visita diretta.

La Carta Europea della disabilità

La carta Europea della disabilità è il certificato europeo di riconoscimento per i soggetti disabili. L’Inps, con la circolare n. 46 del 1° aprile 2022, ha fornito le istruzioni per la presentazione della domanda e i presupposti per il rilascio.

Gli interessati possono presentare l’istanza tramite il servizio online disponibile sul sito istituzionale, previa autenticazione con SPID, CIE o CNS. La carta ha validità decennale.

Un fondo per il turismo inclusivo 

La legge di bilancio per il 2022 ha istituito un Fondo, con una dotazione di 6 milioni di euro per gli anni 2022, 2023 e 2024, destinato alla realizzazione di interventi per l’accessibilità nelle strutture turistiche delle persone con disabilità.

La dotazione del Fondo intende sostenere e finanziare lavori di adeguamento per favorire l’inclusione sociale, anche a livello culturale e turistico, delle persone con disabilità.

Detrazioni per superare le barriere architettoniche

La legge di bilancio introduce la possibilità di detrarre le spese, sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022, per la realizzazione di interventi finalizzati a superare o eliminare le barriere architettoniche negli edifici.

La detrazione spetta nella misura del 75% della spesa ed è applicata in 5 anni di imposta. L’importo massimo di spesa (30 – 40 – 50.000 euro) varia però dalla tipologia di abitazione in cui è realizzato l’intervento.

 

 

Leggi anche :

Revisione invalidità la nuova procedura 

Assistenza ai disabili: i permessi 104

Agevolazioni legge 104 disabili: non solo permessi 

Articoli correlati

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente le ultime novità, le storie e gli approfondimenti sul mondo del lavoro.